Home Home

L’archivio storico amministrativo, dichiarato di notevole interesse culturale dalla Soprintendenza archivistica della Lombardia, è costituito da documentazione dell’ azienda Aem, negli ultimi anni è stato oggetto di un accurato intervento di riordino e schedatura.

Le carte evidenziano, grazie ad una corposa corrispondenza, non solo i rapporti tra Aem e i fornitori, i clienti e le istituzioni nazionali e locali, ma anche la gestione dei cantieri, soprattutto quelli degli impianti della Valtellina, e dei lavori per costruire le infrastrutture sia a Milano sia nell'Italia settentrionale. Sono inoltre conservati i rapporti con i direttori dei lavori, il personale e gli uffici interni e distaccati, nonché la gestione di reclami, le vertenze, le cause e la gestione contabile dei lavori.

Di particolare rilevanza i fascicoli intestati al Comune di Milano e quelli che regolano i rapporti con la società Edison (convenzioni, modalità di distribuzione, tariffe, ecc.). Oltre alla corrispondenza si conservano disegni tecnici, atti giuridici, normativa, fotografie, materiale a stampa e alcuni campioni di materiali.

Il primo modulo di intervento di riordino e schedatura dell’archivio ha individuato circa 800 cassette pari a 120 metri lineari (ml) di documentazione. Alla data del 30 luglio 2010 la schedatura effettuata ha riguardato 800 cassette contenenti un totale di 7.072 unità archivistiche (fascicoli). Nel 2013 l'intervento è continuato sulla parte restante dell'archivio denominato "Cassette", completandone il riordino e l'inventariazione (ulteriori 407 cassette per altri 61 metri lineari). Le operazioni di riordino, nella metodologia, sono state effettuate dal Centro per la cultura d’impresa http://www.culturadimpresa.org/, in linea con le direttive dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia.

 

Per saperne di più pdf
Visualizza l’inventario dell’ Archivio storico amministrativo Visualizza l’inventario dell’Archivio storico amministrativo
Inizio